la posa muretti a secco, fantastica in ogni sua forma

La posa in opera A: sbancare il terreno, dietro la muratura da realizzare, allontanado
l'eventuale vegetazione e tutti i materiali organici che risultino non
idonei.

B: eseguire lo scavo di tricea alla profondità prevista da progetto,
riportando e compattando se necessario con materiale stabile.

C: realizzare la fondazione di cls, dimensionata, sagomata ed even-
tualmente armata, secondo le specifiche di progetto

D: posare e consolidare, il primo corso di muratura in soluzione
di posa chiusa, con malta cementizia o con parziale annegamen-
to dei blocchi nella fondazione.

E: il primo corso di muratura dovrà essere posato ad una quota in-
feriore a circa 150 mm, rispetto al piano di calpestio, rinfiancandolo
sul fronte per sigillarne l'ammorsamento.

F: controllare il livello di annegamento di ciascun elemento e l'alli-
neamento dell'intera fila.

G: collocare con la giusta pendenza, dietro il primo corso della mu-
ratura, il tubo di drenaggio microforato interamente avvolto dall'i-
nerte di drenaggio.

H) prevedere l'uso di geotessuto, a protezione del tubo microforato,
onde evitare intasamenti.

I) procedere con la posa della muratura, rispettando la corretta so-
vrapposizione sfalsata degli elementi per garantirne il corretto ap-
poggio ed incastro.

L) riportare e compattare meccanicamente, ogni due corsi, il ma-
teriale drenante (inerte a struttura aperta ed incassante). Il mate-
riale di riempimento, a compattazione avvenuta, dovrà essere alla
stessa quota dei blocchi o, al limite, più basso.

M) prevedere l'uso di geotessile, a protezione degli strati drenanti,
onde evitare la saturazione degli stessi ed eventuali fuoriuscite di
materiale, specie in soluzione di posa aperta.

N) continuare nella posa dei blocchi e del riempimento sino all'altez-
za prevista in progetto.

O): terminare la posa con l'ultimo corso sempre in soluzione di posa
chiusa.

P) riportare sulla sommità della muratura uno strato idoneo di iner-
te impermeabile (argilloso), in modo da minimizzare la penetrazione
di acqua meteorica all'interno del riempimento.

Q) realizzare le corrette pendenze per la regimazione delle acque me-
teoriche superficiali, livellando opportunatamente il terreno, a monte
e a valle della muratura.
N.B: deve essere rispettata la giusta sovrapposizione sfalsata tra gli elementi al fine di garantire un corretto appoggio e/o incastro degli
stessi con particolare attenzione in presenza di andamenti curvilinei.
posa muretti a secco

WEBSITE POWERED BY Fabio Magnino

Pin It on Pinterest

Share This

GDPR/PRIVACY

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul pulsante dell' informatuva sulla privacy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Riceverai tutte le nostre novità sui prodotti e le offerte speciali!!!

Nome

Dove 
     vai?

E-mail

aspetta.........

iscriviti alla nostra

mailing list

è gratuito!!!

Professione

Grazie per il tuo

contributo